Il ricordo di Patrizia Arduini socia del sodalizio scomparsa prematuramente

“Il Rotary Club Isola d’Elba esprime il più profondo cordoglio ai familiari di Patrizia Arduini, socia del nostro sodalizio, nel giorno della sua prematura scomparsa. Ne ricorda le qualità professionali e umane che l’hanno resa una stimata e apprezzata rotariana e si stringe in questo momento di profondo dolore intorno a chi l’ha amata in vita, impegnandosi a preservarne viva la memoria nel Club”.

Ecco l’organigramma del Rotary Club isola d’Elba

Rotary Club Isola d’Elba 

Organigramma A.R. 2020/2021

Consiglio direttivo

Presidente : Sergio Cavaliere 

Vice presidente: Elvio Cavaliere – Marcello Bellini 

Segretario: Michela Venturini 

Tesoriere: Luciano Grasso

Prefetto: Paride Paolini 

Consiglieri: Marco Regano – Tiziano Nocentini – Manuela Colombi – Davide Pelliccioni 

Past President: Luciano Guglielmi

Incoming : Michela Venturini

Commissioni    

Effettivo – presidente: Luigi Lanera – membri: Marcello Bellini, Patrizia Arduini, Lorella Di Biagio 

Progetti e service – presidente: Stella Cappuccio – membri: Vincenzo Gorgoglione, Duccio Giannini, Andrea Fratti. 

Amministrazione del Club– presidente: Luciano Grasso – membri: Michela Venturini, Paride Paolini, Marco Regano 

Relazioni pubbliche e comunicazione– presidente: Davide Pelliccioni- membri: Elvio Cavaliere, Paolo Ballerini  

Rapporti Club gemellato– presidente: Patrick Pinotti- membri: Gino Vai, Aldo Sardi, Bruno Ridi

Fondazione Rotary – presidente: Paolo Ballerini – membri: Duccio Giannini, Riccardo Palombo, Manuela Colombi

Rotaract e Ryla- presidente: Claudio della Lucia- membri: Luciano Guglielmi, Aldo sardi, Angela Bolano

Umanitaria- presidente: Maurizio Arvecchi – membri- Aldo Sardi, Luigi Lanera, Maria Grazie Battaglini 

Istruttore di Club: Aldo Sardi 

Informatico Club: Davide Pelliccioni

Responsabile stampa e bollettino: Davide Pelliccioni 

Rotary Club isola d’Elba il programma di ottobre 2020

Ecco le attività del mese del Club

7 Ottobre ore 19,30 Formazione Rotary presso la Sala del Tennis Club Portoferraio, seguirà Pizza insieme 

10 Ottobre ore 20,30 Conviviale con consorti e ospiti presso il Ristorante “Kontiki” a Marina di Campo, il nostro socio Davide Pelliccioni presenterà il suo libro “ Talismani”.

13 ottobre ore 19,00 Consiglio direttivo presso la Sala del Tennis Club Portoferraio seguirà ordine del giorno 

13 ottobre ore 19,30 Caminetto presso la Sala del Tennis Club Portoferraio 

“Coppa Rotary club isola d’Elba”, Iil Golf come aggregazione e solidarietà. Il ricavato donato all’associazione Michele Cavaliere onlus

Si svolta nella giornata di domenica 23 Agosto, presso il golf club Acquabona, la quarta edizione della “Coppa Rotary club isola d’Elba”, l’ormai consueto torneo di golf organizzato dal Club elbano. Un’occasione molto importante poiché, come ha sottolineato il presidente Sergio Cavaliere, non solo consente ai soci di trascorrere un piacevole pomeriggio insieme anche con gli amici appartenenti ad altri club ma, e soprattutto, permette al Club di reperire contributi per attuare una delle sue principali finalità: contribuire alla realizzazione di progetti utili per la comunità. 

Per quest’anno, l’intero ricavato sarà destinato all’associazione “Michele Cavaliere onlus” un associazione, oggi caposaldo nella lotta alla leucemia, fondata dal caro Elvio in memoria del figlio. 

Per l’occasione, il socio Elvio Cavaliere ha illustrato il libro “I fiori mai colti” un’opera particolarmente interessante che nacque dal desiderio della di lui moglie, sig.ra Maria, di raccogliere riflessioni, momenti di vita vissuta, esperienze strettamente personali di privati cittadini al fine di condividerle, anche restando nell’anonimato, con i lettori sì da donare alla collettività una piccola parte di sé stessi che, altrimenti, sarebbe rimasta nell’ombra. Pensieri, racconti, aneddoti che come fiori sono riusciti a sbocciare nel silenzio e che l’autrice del libro ha riscoperto e mostrato in tutta la loro bellezza. 

Un’interessante idea, che contribuì, anni or sono, ad un nobile scopo , concorrere al finanziamento di ciò che al tempo era solo un profondo desiderio, ovvero la creazione di un laboratorio asettico per la manipolazione delle cellule al centro di Pisa. Oggi, anche grazie a quell’iniziale contributo ed al costante impegno dell’amico Elvio e di tutti quelli che lo hanno appoggiato e che continuano ad appoggiarlo, tale laboratorio porta il nome di Michele Cavaliere e, per importanza, è il primo in Toscana e secondo in Italia.

Questi i risultati del torneo, svoltosi nei campi del residence e protrattosi fino a sera: 

Primo classificato il gruppo: Vai Jvonne, Verdi Massimo, Alberi Miriana.

Secondo classificato il gruppo: Burelli Roberto, Mazzei Alessandro, Cavalieri Antonio Rino.

Il Club elbano, oltre a rendere grazie a tutti coloro che hanno preso parte all’iniziativa, ringrazia il golf club Acquabona e tutto il suo staff per la gradita accoglienza e per il piacevole aperitivo organizzato

L’amicizia uno dei valori fondamentali del Rotary. Se ne è discusso in una conviviale

Si è svolta sabato 8 Agosto l’importante conviviale del Rotary club isola d’Elba dedicata ad uno dei valori fondamentali dell’associazione: l’amicizia. 

Amicizia intesa come condivisione di intenti, di ideali, e di comportamenti; valore necessario, come sottolinea il Manuale di procedura del Club, per promuovere e sviluppare stretti legami tra i soci sì da renderli più adatti a servire la comunità locale ed internazionale. 

Lo scenario dell’evento è stato il ristorante “Il Faro” che ha accolto i molti soci, tra cui l’ing. Fabio Vanni socio del Club Altavaldelsa, nella splendida location della spiaggia di Bagnaia.

La festa è stata allietata dall’intervento musicale di Gabriele Uccelli.

Tutto il club ringrazia Cristina e il suo personale per la piacevolissima ospitalità.

“Un nuovo modo di fare Rotary”. Anche on line al servizio della comunità. Ecco il resoconto di alcune attività del club elbano

“Un nuovo modo di fare Rotary”. Anche on line al servizio della comunità

Per il Rotary Club isola d’Elba, è stata una settimana ricca di eventi che hanno piacevolmente impegnato i soci per più giorni.

Mercoledì 23, il presidente del Club elbano Sergio Cavaliere e i membri del consiglio si sono ritrovati presso la sala congressi dell’Hotel Airone dove hanno tenuto una video conferenza con il Governatore Letizia Cardinale. Un appuntamento annuale, un “nuovo modo di fare Rotary” come lo stesso governatore ha tenuto a sottolineare, che si è reso indispensabile a causa delle restrizioni imposte dalla pandemia. Limitazioni che tuttavia “non sono riuscite a ridurre la determinazione dei membri del Club volti ad adempiere, come sempre, agli obiettivi di Servizio e di supporto alla Comunità”.

Tra gli argomenti trattati nell’incontro, oltre all’analisi dell’organizzazione amministrativa del Rotary Club sia dal punto di vista distrettuale sia, e soprattutto, come Rotary International, il presidente Sergio Cavaliere ha inoltre illustrato, con dovizia di particolari, tutti i progetti che intende perseguire per il suo mandato.

Venerdì 25, il Club elbano ha avuto il piacere di incontrare gli amici del Rotary Club Galla Placidia di Ravenna, ospitati per l’occasione alla Tenuta Santa Caterina e all’hotel Il Caminetto.

Dopo il ritrovo, accordato per il primo pomeriggio in piazza Cavour, alla sala della Gran Guardia, i soci elbani hanno accompagnato gli ospiti in un’interessante visita guidata tra i principali edifici storici della Portoferraio napoleonica e medicea conclusasi, nel tardo pomeriggio con la visita al museo di forte Falcone dove sono custoditi importanti reperti, in larga parte ritrovati sul suolo elbano, risalenti alla seconda guerra mondiale.

Un ottimo modo per far conoscere la nostra storia, le nostre origini che, a detta di Riccardo Papa, presidente del Club ospite, verrà contraccambiato con un invito previsto per il prossimo anno nella sua città in occasione delle celebrazione del sette centenario della morte del sommo poeta Dante Alighieri.

Il Club elbano ringrazia in particolare Simone Galletti, ottimo conoscitore della storia della nostra isola, che, per l’iniziativa, si è offerto di fare da Cicerone.

Infine, sabato 26 si è tenuta, presso il ristorante Randez-Vous di Marciana Marina, la consueta conviviale alla quale hanno preso parte anche gli amici del Club di Ravenna.

Piacevole ed importante momento per rafforzare quello che è uno dei principi cardine del Rotary Club, un sentimento che, come lo stesso presidente Sergio Cavaliere ha voluto sottolineare dopo aver fatto i dovuti onori di casa, lega sempre più profondamente i soci: l’amicizia.

Dopo il consueto scambio di doni, nel quale il presidente elbano ha colto l’opportunità di regalare una copia del romanzo “Talismani”, terzo libro del socio Davide Pelliccioni, ha preso quindi la parola Riccardo Papa, il Presidente del Club ospite, che ha salutato i presenti e ringraziato gli amici elbani per l’ospitalità.

Principale evento della cena, e sicuramente uno dei momenti più importanti per la vita di un Rotary Club, è stata la cerimonia di ingresso del nuovo socio, Gianfrancesco Ballerini che, già responsabile amministrativo Navalmeccanica Spa, oggi ricopre quello stesso ruolo presso Moby spa.

Gianfrancesco è stato presentato da Michela Venturini con un interessante discorso nel quale ha evidenziato dapprima le sue qualità e capacità professionali di poi la stima e la benevolenza che egli ha nella nostra comunità.

Infine, sottolineando che d’ora in poi la comunità conoscerà e giudicherà il Rotary anche attraverso la sua persona, che quindi dovrà incarnare sempre il carattere e l’ideale di Servizio insito nella nostra Organizzazione, ha espresso ai presenti la certezza che, seguendo i principi cardine del Club, il nuovo socio sarà in grado di apportare le sue conoscenze per aiutarci a portare a termine i tanti progetti volti a rendere la nostra comunità, il nostro Paese, un posto migliore in cui vivere.

Dopo la lettura dei doveri, la cerimonia si è conclusa con un discorso di benvenuto del presidente Sergio Cavaliere e la tanto gradita “spillatura”.

Sicuri quindi che Gianfrancesco non mancherà al nuovo impegno che si è assunto, tutto il Club gli esprime un grande augurio di ben venuto e lo stringe in un profondo abbraccio. 

La conviviale per l’ammissione del nuovo socio Stella Cappuccio

Si è svolta venerdì 27 Febbraio, presso l’Osteria del tennis a Portoferraio, una piacevole conviviale del Rotary Club isola d’Elba. Una serata particolarmente sentita dal nostro prestigioso Club di servizio, alla quale avrebbe dovuto prendere parte anche il console generale americano a Firenze, che, per motivi personali, non ha invece potuto essere presente. Una conviviale per noi importante perché dedicata all’ammissione di un nuovo socio tra le nostre file, la nota e stimata imprenditrice elbana Stella Cappuccio.

Dopo il suono della campana e i consueti saluti ai presenti, il presidente Luciano Guglielmi ha ceduto la parola al socio Luigi la Nera che, con un breve discorso ha elogiato l’amica Stella sottolineando come con il suo impegno nel settore assicurativo, non solo sia riuscita nel tempo ad imporsi con le proprie agenzie anche fuori dalla nostra isola ma anche come grazie alla sua personalità dal fare gentile e molto signorile sia stata in grado di farsi apprezzare e benvolere dalla società come persona, ancor prima ancora che come professionista.

A queste parole sono succedute anche quelle del presidente Luciano Guglielmi il quale, con piacere, ha rimarcato come l’esperienza che Stella profonde nel lavoro, si unisca all’innata dote di comunicatività espressa con un modo semplice e cordiale di proporsi e come i valori che Stella esprime, quali bontà d’animo ed onestà le abbiano procurato il rispetto e la stima di quanti oggi  la conoscono e ne sono amici.

Già, l’amicizia; pilastro basilare della nostra associazione che di per sé presuppone una condivisione. Perché il Rotary è anche e soprattutto condivisione. I soci certo, condividono con entusiasmo e passione le singole capacità, le singole esperienze, il singolo sapere mettendosi a servizio della collettività; integrandosi nel “lavoro di squadra”, realizzando cioè progetti volti ad affrontare un ampio spettro di problematiche umanitarie e sociali anche e soprattutto nelle piccole realtà territoriali. Ma condividere significa altresì prendere coscienza degli impegni di servizio da espletare all’interno del club stesso che nessuno, salvo particolari motivi personali o lavorativi, può declinare. E queste volontà di condividere, il Rotary Club isola d’Elba le ha notate in Stella, che come nuovo socio non è solo un professionista, un imprenditore di successo, ma ha mostrato quello che comunemente viene definito “spirito rotariano” cioè, come disse Paul Harris, il nostro fondatore, ha mostrato nel suo lavoro e nella società, già prima di entrare nel Club, un modo di vivere e di operare, dei valori umani, delle capacità e, soprattutto, quel possesso di voglia di mettersi a disposizione della collettività da “servire al di sopra di ogni interesse personale” che ispirano i principi basilari del Rotary. Sì da mostrarsi ancora prima della sua ammissione, una rotariana in pectore.

Sicuri quindi che a Stella non mancherà al nuovo impegno che si è assunta, tutto il Club le esprime un grande augurio di ben venuta e la stringe in un profondo abbraccio. 

Rotary Club Isola d'Elba – Official Site